Jazz italiano per L’Aquila, postazioni in allestimento

foto 5 (1)Una corsetta fra le 18 postazioni del centro storico a due ore dal via ufficiale della maratona “il Jazz italiano per L’Aquila”. Dal Castello cinquecentesco a piazza Chiarino fino alla Fontana delle 99 Cannelle, dove per scelta degli organizzatori è stata lasciata aperta l’acqua che farà da sottofondo agli arrangiamenti

Annunci

L’Aquila, lo sfogo dei comitati: vogliono vietarci di manifestare

matteo_renzi_aquila_contestazioni_01

Mobilitazioni come quella in occasione della visita di Renzi dimostrano che i territori abruzzesi possono lottare insieme: non ci si salva da soli e le vertenze vanno unite perché riguardano l’intera comunità e sono tutte collegate alla sua salvaguardia». A mente fredda, qualche giorno dopo le tensioni di martedì 25 agosto, alcuni dei comitati spontanei presenti hanno voluto fare il punto su quanto accaduto per prendere le distanze da «una narrazione che non rispecchia le vere istanze a di chi era in piazza a manifestare legittimamente e senza ricorrere alla violenza, scaturita più che altro da una gestione dilettantesca dell’ordine pubblico in cui ci si è preoccupati solo di evitare che il premier venisse fischiato in pubblico». Continua a leggere

Sisma, aziende agricole penalizzate

20150218_141709_resizedOFENA. A sei anni dal sisma, sono ancora decine le aziende agricole che contano danni per centinaia di migliaia di euro a capannoni, rimesse e attrezzature. Molte attività dell’area del cratere, già provate dalla crisi del settore, si trovano nell’impossibilità di anticipare gli interventi di ripristino delle strutture in attesa del contributo erogato dalla Regione attraverso la misura 1.2.6.-Psr 2007-2013 (interventi di ripristino del potenziale produttivo agricolo danneggiato da calamità naturali e introduzione di adeguate misure di prevenzione). Di fatto, a differenza di tutti gli altri interventi inerenti la ricostruzione post sisma, anche l’Iva resta a totale carico delle imprese agricole destinatarie di contributo. Una cifra importante se si considera che esistono delle aziende che contano qualcosa come 2,5 milioni di euro di danni.

Continua a leggere

Un Don Chisciotte con la mano nel cappello

Miguel de Cervantes, nello scrivere il suo Don Chisciotte non poteva certo immaginare quanta fatica si fa nel portare in scena le gesta del fantastico hidalgo. Specie se a provarci è una comunità di disabili, i cui volontari hanno poca dimestichezza con cavalli e cavalieri. Ma ecco che in aiuto del gruppo arrivano tre nuove leve del servizio civile che – per vari motivi – si trovano ad affrontare questo percorso insieme. Si gioca su queste premesse il film “La mano nel cappello”, un lungometraggio che nasce da un progetto in parte finanziato dal fondo 8xmille della Chiesa valdese.

Continua a leggere

Ecco chi vuole un’altra città di nome L’Aquila

Immagine

Una costituente civica in grado di portare avanti le istanze della parte della città che crede ancora «che si possa ricostruire in sicurezza e senza frodi», ma anche un consiglio comunale straordinario da convocare entro lo scadere dei 20 giorni dalle dimissioni di Massimo Cialente. Continua a leggere

Universiadi, bronzo all’Italia grazie a due sorelle “aquilane”

Image

Le universitarie aquilane Francesca e Giulia Lollobrigida trascinano l’Italia dello speed skating (pattinaggio di velocità in pista lunga) conquistando un bronzo nell’inseguimento a squadre alle Universiadi invernali in Trentino. Si chiude con questo successo la partecipazione delle due sorelle capitoline, parenti alla lontana con l’attrice internazionale Gina e iscritte all’Aquila nella facoltà di Scienze Motorie. Continua a leggere

Ritratto di Simona Molinari

Immagine

La magia dell’Aquila nella voce di un’artista che ama il jazz e il pop – il Centro

Era l’estate del 2008, in piazza Machilone all’Aquila non c’erano ancora i puntellamenti e Simona Molinari non era ancora Simona Molinari. Ma era difficile passare davanti al gruppo jazz che suonava di fronte all’Evoè senza restare affascinati dalla sua voce e dal suo maxi pool nero con una spallina scesa. Batteria, contrabbasso, piano, sax e voce per una piccola jam in un angolo della città vecchia. Insieme a Simona, sul palchetto allestito alla buona su un marciapiede, c’erano Raffaele Pallozzi, Fabrizio Pierleoni e Fabio Colella. Continua a leggere