Pescara, focus all’ex Aurum sulle nuove schiavitù, tra prostituzione e accattonaggio

prostitute

Come raccontare le nuove schiavitù con un linguaggio giornalistico efficace e capace di sensibilizzare le persone verso temi complessi come la prostituzione, l’accattonaggio, lo sfruttamento del lavoro minorile e tanti altri tipi di prevaricazioni? Ci ha provato ieri l’associazione KirmiziLab di Pescara invitando a confrontarsi, in particolare su prostituzione e accattonaggio ossia due delle forme di sfruttamento più diffuse in Abruzzo, esperti del settore e giornalisti: è spetatto a loro il compito di raccontare la nuova tratta degli esseri umani in questi due fenomeni e lo hanno fatto attraverso web-inchieste, servizi di carta stampata, reportage fotografici e approfondimenti giornalistici.

Il dibattito è stato patrocinato dall’assessorato alla Cultura del Comune di Pescara: dopo i saluti dell’assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo, ci sono stati gli interventi di Antonello Salvatore (dell’associazione On The Road), e dei giornalisti autori di inchieste e reportage sul tema.

17303_10205479511774467_8941370654263131359_n (1)

L’Aquila, perde la testa per una cinese e “copre” un giro di prostitute

Immagine

L’amore di un ragazzo aquilano per una donna cinese lo induce a convincere la madre a rendere false dichiarazioni al fine di permettere alla straniera di restare in Italia. Ottenuto il permesso di soggiorno affitta due appartamenti, li mette a disposizione di altre connazionali e trova i clienti. Il giro di prostituzione è stato sgominato dagli agenti della Squadra Mobile coordinati dal dirigente Maurilio Grasso e ha portato alla denuncia di quattro persone.

VIDEO: dentro il centro massaggi

Continua a leggere

Prostituzione: Pescara è divisa in blocchi

Immagine

Una vera e propria “geografia” del sesso a pagamento: non è solo quello si vede in strada, dai Grandi Alberghi a Francavilla, con decine di ragazze ogni sera a riempire i vicoli che danno a ridosso del lungomare. Il fenomeno non si limita neanche alle insegne dei night e dei centri massaggi orientali. Il quadro è ben più complesso.

WEB-DOC: Schiavi e schiave del sesso in Abruzzo

Continua a leggere

«Nella casa del relax con perizoma e tacco venti»

ImageL’offerta base è stampata a caratteri cubitali, color giallo canarino su sfumature rosa: venti euro per trenta minuti di relax. Volantini, depliant e biglietti da visita che ti invitano a provare una nuova «promozione imperdibile». Siamo in una città d’Abruzzo. Uffici e negozi sono pieni, da un po’ di tempo, di questo tipo di annunci.

ASCOLTA L’AUDIO

Continua a leggere

Il Centro in onda a Unomattina col webdoc sulla prostituzione

ImmagineIl boom della prostituzione in Abruzzo, regione dei record per quel che riguarda il fenomeno del sesso a pagamento, diventa un tema della trasmissione di Rai uno Unomattina. È per raccontare il fenomeno gli autori del programma hanno preso a modello il web doc “Schiave e schiavi in terra d’Abruzzo” realizzato per il Centro da Marianna Gianforte e Fabio Iuliano. Quest’ultimo, è stato ospite nella trasmissione televisiva condotta da Duilio Giammaria ed Elisa Isoardi. In studio anche il criminologo Alessandro Meluzzi e la filosofa Michela Marzano. Sono stati trasmessi alcuni spezzoni realizzati tra Pescara, Montesilvano, Francavilla, Colonnella e Martinsicuro con la collaborazione del fotografo Luciano Adriani e di Ambra Prescenzo.

Ecco il reportage: guarda