Pochi soldi in tasca e tantissima fede: in Transilvania si sopravvive così

religione ortodossaSIBIU (ROMANIA). «La fede in Gesù è tutto. Se non hai fede in Gesù non hai niente della vita». Le gambe di Luminita Vasiliu tremano ancora. Ha da poco subìto un intervento neurochirurgico al Gemelli. Dice di aver diviso la stanza per qualche giorno con Antonella Clerici e di averla trovata simpatica. Riempie di santini e immagini della Vergine chiunque le si avvicini per offrirle un aiuto, magari un goccio d’acqua o una mano a raggiungere la toilette. Gli ortodossi non si risparmiano a immagini. Sul bus ci sono 3 immagini sacre dal lato guida e altre due sul vetro opposto. «Questa malattia mi sta mettendo alla prova», spiega, «ma Dio mi dà la forza e mi mette accanto tante belle persone». IL VIDEO Continua a leggere

me

Austerità, Troika, pressione fiscale. Sono in tanti a lamentarsi anche qui a Bruxelles. Forse un po’ il vento sta cambiando sotto l’effetto di qualche corrente greca. Forse

Colledimacine 1945-2014, il bimbo del dopoguerra ritrovato sul web

image

COLLEDIMACINE. Felpa in pile, lupetto e scarpe da trekking. Fai fatica, ma non più di tanto, a immaginarti Carmine Falcone col basco, le ciocie e i vestiti rappezzati, mentre saltella in mezzo a una via di Colledimacine. Così, quasi 70 anni fa è stato immortalato da una foto del funzionario statunitense Conrad Wilson che all’epoca lavorava nella valle dell’Aventino in un progetto dell’organizzazione umanitaria American Friends Service Commitee (Afsc) . Grazie all’impegno del Centro, su indicazione del nipote di Conrad, William Wilson, quella foto è tornata nelle mani dell’uomo, conosciuto in paese come Carminuccio. Tonalità di grigio stuzzicano i suoi ricordi per rievocare un paese che non c’è più.   Continua a leggere

Lettera di Javier Bardem sul massacro di Gaza

bardem

L’attore accusa: solo le alleanze geopolitiche e l’ipocrisia del mondo degli affari, a partire per esempio dalla vendita di armi, possono spiegare la posizione di Usa e Ue. L’attore Javer Bardem ha scritto una lettra pubblicata su El Diario, con la quale accusa Iraele per le violenze in atto a Gaza: solo le alleanze geopolitiche e l’ipocrisia del mondo degli affari, a partire per esempio dalla vendita di armi, possono spiegare la posizione vergognosa di Usa e Ue.

Continua a leggere

Iran, stretta su oppositori arrestata sorella di Shirin Ebadi

Fonte: Repubblica.it
TEHERAN – L’intelligence iraniana ha arrestato la sorella del premio Nobel per la pace, Shirin Ebadi. Lo ha annunciato su un sito web dell’opposizione la stessa avvocatessa pacifista premiata nel 2003. Secondo questa fonte, la donna è stata convocata ieri sera dalla magistratura e “non ha ancora fatto ritorno a casa”. Intanto continuano a salire i toni. Il ministro degli Esteri iraniano, Manuchehr Mottaki, ha replicato alle accuse di Londra: se la Gran Bretagna non cesserà di parlare contro la repressione delle proteste in Iran, “riceverà un pugno in bocca”, ha detto il ministro.
Continua a leggere