Un giorno sul Gran Sasso, tra code e sgomitate, scenari mozzafiato e pericolo caduta massi

image (2)

Pensi di uscire in montagna per stare un po’ da solo, e invece ti ritrovi a fare a gomitate sui sentieri. Basta una bella domenica d’agosto a trasformare i percorsi che da Campo Imperatore conducono alla Vetta Occidentale in una specie di villaggio vacanze. Te ne accorgi quando arrivi davanti all’hotel e sei costretto a farti strada tra quad, mountain bike, bancarelle, mucche, cavalli, Harley Davidson e comitive di escursionisti di ogni tipo, anche di quelli che ai bastoni per il trekking preferiscono i bastoni per i selfie. Tutto questo, a ridosso della vetta, si trasforma in un formicaio di persone che sbucano da un versante o dall’altro del Corno Grande.

image (1)

Continua a leggere

Xterra, la nostra esperienza offroad

20150724_183741

Keep fighting for your land…

Ci sono tanti modi di raccontare un territorio. Attraverso i racconti della sua gente, attraverso i costumi, le tradizioni, la musica. Xterra è un modo del tutto originale per farlo. Stiamo parlando di una gara di triathlon a tutti gli effetti, ma “offroad”. I sentieri che portano “fuori strada” sono da affrontare in bici o di corsa, mentre il nuoto offre percorsi piuttosto lineari in mare o in lago. Parliamo di un circuito mondiale che dall’Australia va a finire alle Hawaii, così in vari altri stati degli Usa, per poi tuffarsi in Europa. Un circuito che finisce direttamente dentro al lago di Scanno, per un percorso di gara inedito e mozzafiato, in grado di attirare atleti pro da tutta l’Europa.

 STORYTELING  Continua a leggere

Race Across America – diario di bordo 2007

DSCF4070

Una volta superato il Kansas, le miles to go diventano inferiori alle miles so far. E lì, dopo che hai preso il caldo arido del deserto del Mojave, il freddo delle Rocky Mountains in Colorado, e ti sei immerso nella magnificenza della Monument Valley, proprio lì, tra il vento che soffia senza sosta e i pollini nell’area ovunque…. lì capisci che la sola cosa che puoi fare è andare avanti. La pioggia dell’est non è mai stata un problema.

Let’s just keep on riding

06a31941

A Bruxelles coi sindaci a caccia di risorse Ue

euro

BRUXELLES. #NoAusterity #RipDemocracy. I manifesti sulle porte delle stanze degli esponenti Efdd hanno i colori della piazza. Segno di un’Europa che vuole ritrovarsi unita, ma che vuole anche affrancarsi da parametri e «regole di ingaggio» troppo stringenti per le forze dei singoli Paesi. Quei colori rassicuranti di una bandiera della pace che spunta sul personal computer dell’europarlamentare del Movimento 5 Stelle, Daniela Aiuto mai stanca di spiegare che si può essere euroscettici e lavorare, comunque, settimanalmente per affermare le proprie idee in commissione. VIDEO

Continua a leggere

me

Austerità, Troika, pressione fiscale. Sono in tanti a lamentarsi anche qui a Bruxelles. Forse un po’ il vento sta cambiando sotto l’effetto di qualche corrente greca. Forse

In bus, no stop da Pescara alla Transilvania

60752158

Sessanta ore di autobus – andata e ritorno da Pescara alla Romania – percorrendo complessivamente 3.000 chilometri dal sedile posteriore di un mezzo Atlassib. Un viaggio attraverso storie, racconti, immagini di tanta gente che continua a riempire il bagagliaio di ambizioni e speranze di un avvenire migliore. Il bus è partito da Bari in serata e raggiunge Pescara poco prima delle 7. Ci vogliono esattamente 24 ore per raggiungere il confine con la Romania. La prima fermata è Arad, Poi Timisoara, Lugoj, Deva, Simeria, Orastie, Sebes. Io mi fermo a Sibiu, sulla strada per Bucarest. Ex capitale della cultura europea – con buona pace dell’Aquila – nella cittadina batte il cuore della Transilvania. E’ atteso maltempo e un po’ ci sarà da stare attenti. Però, c’è da dire che una volta superata l’Autostrada dei Parchi, possiamo andare ovunque.