Appalti pubblici: osservatorio Abruzzo, in ballo 12,5 milioni

ospedale_pescara

L’AQUILA. Bisturi e attrezzature per le sale operatorie dell’ospedale di Pescara. Interventi post sisma nell’edilizia residenziale di alcune frazioni dell’Aquilano. Azioni amministrative nella Asl di Chieti, oltre a lavori di messa in sicurezza in una scuola elementare di Atri. E, infine, circa 11 milioni di opere di ristrutturazione, ancora all’interno dell’ospedale Santo Spirito di Pescara, con tanto di riqualificazione dei percorsi sanitari. Il panorama degli appalti, monitorato dall’Osservatorio regionale che fa capo alla direzione dei Lavori pubblici, offre questa settimana una serie di opportunità per le aziende che gravitano intorno alle strutture abruzzesi.

Una serie di contratti milionari che dev’essere assegnata attraverso un’apposita procedura pubblica, monitorata dall’Autorità nazionale anticorruzione (Anac). Un sistema rivolto prevalentemente alle aziende che fanno parte all’anagrafe dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di Lavori (Avcp), servizi e forniture, la cui iscrizione rappresenta un’operazione preliminare per accedere ai singoli bandi.

Particolare interesse destano le offerte proposte dalla Asl 3, stazione appaltante di due importanti procedure.

Ospedale di Pescara. Quella più sostanziosa riguarda la “Progettazione e realizzazione di lavori di ristrutturazione del presidio ospedaliero Santo Spirito, nonché la fornitura di attrezzature e apparecchiature ospedaliere, sulla base della progettazione preliminare”. L’importo complessivo dell’appalto supera gli 11 milioni di cui 7.676.100 coprono i lavori, 604.154 le spese progettuali (importo soggetto al ribasso) per la sicurezza. Una fase progettuale che comprende 243.865 euro per la progettazione definitiva e 360.308 per quella definitiva. Gli oneri della sicurezza dei lavori (non soggetti al ribasso) sono di 245.500. L’importo delle attrezzature e apparecchiature (soggetto a ribasso) è di 2.585.000. Il relativo costo della sicurezza delle attrezzature è di 4.400 euro. Ne viene fuori che l’importo complessivo dell’appalto soggetto a ribasso è di 10.865.254. C’è tempo fino a lunedì alle 13 per partecipare alla gara.

È il manager della Asl, Claudio D’Amario, a spiegare la natura di questo intervento pubblico che si unisce al bando di 1,4 milioni volto all’acquisto di attrezzature ultrasuoni e bisturi per le sale operatorie. «Stiamo avviando un percorso di riqualificazione per le sale», spiega, «che saranno dotate di nuove attrezzature. Anche l’unità anatomopatologica sarà potenziata con nuovi apparecchiature. Ci sono investimenti anche in Medicina nucleare». Il manager ricorda che il bando consentirà un migliore allestimento dei percorsi sanitari (nuova segnaletica, climatizzazione).

Scuole ed edilizia. L’ufficio tecnico comunale di Chieti ha indetto una gara di 419 milioni di euro per i lavori di completamento della scuola materna di viale dei Frentani.

Ben più sostanzioso l’intervento di messa in sicurezza della scuola elementare della frazione di Atri, con un importo complessivo di di oltre 1,7 milioni di euro. La data di scadenza per aderire a quest’ultima procedura è venerdì 14, mentre per partecipare al bando dell’istituto teatino c’è tempo fino a martedì.

Circa 450mila euro infine sono banditi dall’Ater all’Aquila per la riparazione dei danni post-sisma nella frazione di Sassa, nell’ambito delle case popolari di via Ponte San Giovanni.

di Fabio Iuliano – fonte il Centro

Annunci

TrackBack Identifier URI