Dall’Aquila a Trieste in ricordo di Mario: il viaggio degli amici

E’ partito il viaggio degli amici dello snowboardista scomparso questo inverno. In viaggio anche gli amici più stretti, Daniele Millimaggi e Francesco Di Cola.

Dall’Aquila a Trieste per ascoltare il concerto dei Pearl Jam, una delle più famose alternative rock band contemporanee, ma anche per rendere omaggio a Mario Celli un giovane fan aquilano, morto alla fine di gennaio sul Gran Sasso, in una tragedia causata da una slavina. Celli, medico 32enne appassionato di snowboard, aveva già acquistato il biglietto per lo stesso concerto. Per questo, come riporta il Centro,  i suoi amici sono partiti alla volta di Trieste. Magari con la speranza di riuscire ad avvicinare la band per raccontare la passione dell’amico per la loro musica, per canzoni come “Better man”, “Alive” o “Black”. Tanto hanno fatto in questi mesi gli amici di Mario cavalcando le sue passioni. Specializzando in ostetricia e ginecologia, Mario era attivo nel mondo del volontariato e sognava di entrare nel progetto ‘’Afrique’’ per la realizzazione di un ospedale in Costa d’Avorio.

1 (1)Un primo passo è stato già fatto grazie all’associazione ‘’Mario e l’arte di volare onlus’’. I soldi donati all’associazione dai tesserati sono arrivati in Africa, dove è stato aggiunto il nome di Mario ‘’su un albero simbolico che è stato disegnato su un muro dell’ospedale dove ci sono tutti i nomi delle persone che hanno contribuito alla realizzazione e allo sviluppo del dipartimento’’, si legge in una nota sulla pagina Facebook dell’associazione. Per ricordare Mario i suoi amici e colleghi hanno organizzato anche tante altre iniziative: corsi di prevenzione e soccorso in situazioni di incidenti o valanghe in montagna, mentre un’aula dedicata al Bls-emergenze (tecniche di primo soccorso) gli è stata intitolata all’interno della facoltà di Medicina. Questo inverno, all’Aquila, è stata organizzata una serata alla memoria di Mario Celli, proprio sulle note dei Pearl jam.

Annunci

TrackBack Identifier URI